Grafica: costruire una workstation

State cercando soluzioni grafiche al top per le vostre attività virtuali? In questo caso potreste esservi accostati al termine “workstation”: si tratta di quello che potremmo definire come un computer da lavoro a rendimento speciale. Infatti una workstation ha dei requisiti più “particolari” rispetto alla media dei suoi colleghi. Di cosa si tratta? Fondamentalmente di una elevata potenza e di componenti di più alta qualità (e prezzo). Quest’ultimo aspetto è quello che si definisce, in gergo, “enterprise grade”.

Ma è possibile costruirsi da soli una workstation? Si può “modificare” computer-base rendendolo una sorta di versione deluxe? Se vi intendete di informatica e pezzi di ricambio la risposta è sicuramente sì, tuttavia oltre a tutta una serie di competenze non indifferenti, dovrete sicuramente mettere mano al portafoglio, e non poco. Quali sono grosso modo le spese che dovrete affrontare?

Proviamo a riassumerle, tenendo conto che ovviamente non ci sono delle regole fisse e tutto dipende dalle vostre esigenze.

artiamo da un dato: per un workstation di livello praticamente infimo dovete comunque mettervi in tasca una cifra che si aggira intorno ai 1000 euro. Per una workstation “di livello” invece la cifra può arrivare anche a superare i 20 mila euro! Quali sono le componenti di base che vi servono? Sicuramente occorre una CPU di elevate potenza con almeno 4 core: una buona costa sui 400 euro. A questa spesa dovete subito abbinare quella per una scheda madre, che si aggira intorno ai 150 euro.

Avrete ovviamente bisogno di un’ottima scheda grafica: al top ci sono prodotti anche da 1000 euro ma in questo caso la forbice di prezzi è varia e spetta a voi decidere. Per costruire la vostra workstation avrete bisogno di un alimentatore da almeno 100 W che vi verrà a costare poco più di 150 euro. Serve poi un case con una buona ventilazione: mettete in conto altri 100 euro. Tenete a mente: non risparmiate su alimentazione e raffreddamento. Regola aurea: monitorate sempre le offerte sul web!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *