Fireworks o Photoshop: qual’è meglio?

Nel corso degli ultimi anni abbiamo visto innumerevoli sfide tra due dei software di fotoritocco commerciali più popolari in assoluto: Fireworks e Photoshop. Facciamo, in questo articolo, un confronto tra i due programmi, così da metterne in evidenza i punti di forza e di debolezza.

Fireworks è stato realizzato per creare grafica web in modo elegante. Mentre inDesign è stato realizzato solo per la stampa, Fireworks è stato creato solo per Web. Ogni tentativo di realizzare qualcosa per la stampa (come un volantino) sarà difficile, troppo, dato che i documenti non potranno avere una risoluzione superiore a 6000 × 6000 pixel e dopo aver aggiunto degli extra, il programma diventerà sempre più pesante fino a che non va in crash.

Photoshop funziona in maniera un po’ diversa: può lavorare con i colori CMYK ad alta risoluzione e con file di dimensioni superiori a 2 GB. Questo programma è stato realizzato principalmente per correggere e manipolare fotografie ed offre molti modi per poterlo fare. Photoshop è diventato popolare nel corso del tempo e oggi si sa che esso permette di fare praticamente qualsiasi cosa.

Le piccole differenze

Quando si crea un oggetto in Fireworks, esso è fondamentalmente vettoriale. Ciò significa che quando si scala, non si perderà di qualità. Questo è un eccellente modo di fare, ma ancora più impressionante è che quando si è applicato un effetto, anch’esso scalerà.

Photshop generalmente lavora con immagini bitmap, non con i vettori. Certo, è possibile creare oggetti vettoriali, ma è meno intuitivo per farlo (meglio InDesign, allora).

Il rendering dei font è uno dei grandi svantaggi di Fireworks: le impostazioni predefinite di anti-aliasing che si hanno su Photoshop sono quasi inutilizzabili e si devono configurare delle impostazioni personalizzate. Mentre è possibile creare e modificare oggetti, come rettangoli o cerchi, in maniera più veloce con Fireworks che con Photoshop, sui caratteri ci si mette davvero più tempo per poter fare qualcosa di buono.

Ci sono già stati alcuni confronti tra le capacità di compressione delle immagini di questi due software e il risultato è che Fireworks fa un lavoro migliore sul salvataggio dei file PNGdi qualità superiore, ma di dimensioni inferiori.

Infine, Fireworks si blocca più spesso di Photoshop, ma in realtà dopo il rilascio della Creative Suite 5, il software crasha meno rispetto alle versioni precedenti (la versione per Mac è il modo più stabile di quella per Windows).

Le conclusioni

Alla fine dei conti, Fireworks è il miglior programma di editing di immagini per web, mentre Photoshop eccelle per la grafica stampata. Sulla base di questo, potete fare le vostre scelte.